il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

ALESSANDRIA - LUCCHESE 0-0

Una concreta Lucchese strappa un punto prezioso al “Moccagatta” e incamera un altro, insperato, punto salvezza.

Mister Lopez, conoscendo i limiti offensivi della propria squadra, mette in campo una formazione abbottonata con il chiaro intento di concedere meno possibile alla forte formazione piemontese; un 3-5-1-1, con Arrigoni a fare una sorta di tre quartista alle spalle dell’eterno Fanucchi. La diga a centrocampo funziona benissimo e la difesa rischia veramente poco.

La partita non è bellissima, anche e soprattutto perché non ci sono gol e non ci sono occasioni tali da far “sciambrottare” l’adrenalina dei tifosi presenti; a proposito, complimenti ai tifosi rossoneri che si sono sobbarcati un lungo viaggio, in una giornata lavorativa.

L’Alessandria ci prova, ma trova un muro di gomma. Il campionato è livellato in basso e la differenza la fanno, oltre agli episodi, le squadre che possiedono o giocatori che spostano gli equilibri (soprattutto attaccanti con la A maiuscola, da doppia cifra) oppure squadre con un bravo allenatore, con un impianto di gioco collaudato; ecco, la forza della Lucchese sta nel secondo punto.

Paradossalmente, visto il budget risicato che la società ha messo a disposizione del bravo Obbedio, inizia ad essere il campionato dei rimpianti; non che si pretendesse chissà cosa, sia chiaro, ma vista la mediocrità che c’è in giro sarebbe bastato veramente poco di più per competere ad alti livelli.

Ogni turno assistiamo a risultati incredibili (in parte frutto di partite….non limpide…..da Ufficio Inchieste….) dove vengono, sistematicamente, sovvertiti i pronostici; specialmente le squadre di testa (Livorno, Siena e Pisa) passano dalle stelle alle stalle nel giro di una settimana e sembrano giocare “alla meno”. A pochissime partite dalla fine della regular season, non si possono accettare certi risultati. Un primo passo fondamentale per ridare un po' di credibilità al marcio mondo pallonaro, almeno in serie C, sarebbe quello di togliere le scommesse. Troppo facile arrotondare lo stipendio in certe categorie (la serie C e la serie D, sono il massimo, del minimo….) soprattutto da quando i tifosi non hanno più nemmeno la possibilità di prendere a schiaffi qualcuno.

Ma nessuno sembra avere interesse a scoperchiare il pentolone……anzi, durante gli intervalli della partite, ti dicono cosa dovresti giocare e ti danno delle “dritte” per avere facili guadagni……peggio di così?

Un sei e mezzo come voto di squadra, con la difesa in blocco che merita qualcosa in più.

Iniziato il countdown per il passaggio societario; le date utili sono l’11 di Aprile per l’atto dal Notaio, se nei tre giorni lavorativi precedenti sarà arrivato, al Notaio stesso, il bonifico (venerdì 6 aprile). A questo punto, la speranza è che vada tutto a “buon fine” (poi, quel che sarà, sarà….) anche e soprattutto perché, qualcuno, è sempre alla finestra o, se preferite, sulla sponda del fiume…….

Buona Pasqua a tutti i tifosi rossoneri.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469