il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LIVORNO - LUCCHESE 1-1

Meritato pari della Lucchese sul campo dell'Ardenza – Armando Picchi, dopo quindici anni dall'ultimo confronto.

L'1-1 in recupero, come tutti e tre i pareggi conquistati fino ad ora, da un lato ci mostrano una squadra tosta che non molla mai, dall'altro una squadra che si sveglia soltanto dopo essere passata in svantaggio, che regala uomini e intere frazioni di gioco agli avversari e che non è mai riuscita a segnare (in sette gare ufficiali) prima del 13' della ripresa (Forte a Olbia).

Galderisi, dopo la vergogna di Pontedera contro il Tuttocuoio, cambia uomini e modulo passando ad un più robusto 3-5-2 con gli esordi dal primo minuto di Dermaku, Longobardi e De Feo; la Lucchese è molto più compatta e coperta e avrebbe (10') anche l'occasione d'oro per passare in vantaggio, ma Forte spreca; e così, alla prima occasione (come sempre...), prende il solito golletto facile facile per come si sviluppa l'azione. Il contropiede amaranto entra come la lama nel burro nella difesa rossonera e per Venitucci (18') è un gioco da ragazzi mettere di piatto nell'angolo lontano.

Cose viste e riviste.

Il gol subito, oltre allo svantaggio, aumenta il rammarico di questo brutto inizio di stagione, perchè anche il Livorno, alla pari dell'Alessandria, si dimostra una squadra abbordabilissima......

I ragazzi di Galderisi non hanno quell'impeto e quella cattiveria necessari per affrontare queste gare e per carcare di salvare la panchina al mister; subiscono e basta.

Un tiro di Bruccini che fa la barba al palo (42') chiude una prima frazione senza nemmeno un tiro in porta da parte lucchese (il Livorno soltanto quello del gol...).

Dopo pochi minuti dall'inizio delle ostilità, doppio cambio nella Lucchese: fuori Cecchini e Longobardi, con l'ingresso di Fanucchi e Terrani in una sorta di 3-4-2-1,

I rossoneri cominciano a spingere pur senza rendersi pericolosi, mentre il Livorno (ripeto, niente di che...) rincula.

La gara diventa confusa, perchè la Lucchese concede molte ripartenze che gli amaranto non sfruttano, ma Mingazzini e compagni occupano con intensità la metà campo avversaria.

Il primo tiro in porta vero, al minuto trentadue, lo fa Bruccini ma Mazzoni ribatte, mentre al 38' Terrani semina il panico, ma di fronte a Mazzoni calcia clamorosamente fuori...incredibile!

L'etsreno si rifà due minuti più tardi, quando finalmente si ricorda di essere devastante, saltando come birilli un paio di avversari e rimettendo un pallone al liberissimo Mingazzini che, dal limite, batte nell'angolo a colpo sicuro facendo esplodere i 350 assiepati in curva.

L'inerzia della gara, adesso, sarebbe a favore della Lucchese che però, nei restanti nove minuti (recupero compreso) rincula a difesa del risultato, ridando fiato ed energie ad un Livorno oggi apparso come una qualsiasi squadra di categoria.

Nonostante diversi palloni buttati verso Di Masi, la gara termina 1-1.

Un sei più come voto di squadra (a fiducia..) per la seconda frazione, con Mingazzini, Espeche e Terrani (per l'azione del pari e per l'azione del gol sbagliato) che meritano qualcosa in più. Buona anche la prova del colosso Dermaku.

Una parentesi per Terrani; il ragazzo ha qualità importanti ma deve essere più cattivo e più convinto in quello che sa fare. Anche oggi, prima di diventare decisivo, ha perso un numero infinito di palloni per poca convinzione e per poca cattiveria. Sveglia!!!!

La panchina di mister Galderisi, anche dalle dichiarazioni del dopo gara, è congelata; la società si aspetta un'inversione di rotta decisa e importante, inutile nasconderlo, che tradotto in italiano significa un filotto di risultati vincenti che riportino in quota una squadra che non sarà da primissime posizioni, ma nemmeno da ultime a patto che si approccino le gare con altro piglio e si capisca che le partite durano due tempi da quarantacinque minuti, oltre al recupero. Tanto più che, ogni domenica, si intravedono buone potenzialità in un campionato dove, se le favorite sono Livorno ed Alessandria, ci sarebbe da divertirsi anche noi.....

Domenica prossima altro derby, da non sbagliare assolutamente!

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469