il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - RENATE 1-1

Esce un pareggio, 1-1, sulla ruota del porta Elisa; un pareggio che non deve far storcere la bocca, perché ottenuto contro una buona squadra e in rimonta.

Tutto (o meglio le reti) si concentra nei primi dodici minuti di gioco; ospiti in vantaggio con Marzeglia, abile a sfruttare un cross dalla destra e pari di Merlonghi, bravo a centrare l’angolino su calcio di punizione. La gara è battagliata nei sessanta metri di campo che vanno dalla tre quarti difensiva alla tre quarti offensiva, dove poi, entrambe le squadre si “perdono” e le occasioni latitano. La cronaca, infatti, è abbastanza scarna; un salvataggio sulla linea di Dermaku (39’) a chiudere la prima frazione.

Nella ripresa è la Lucchese a fare quasi totalmente la partita, ma come nella prima frazione, si registrano occasioni con il contagocce; Merlonghi fuori dopo una buona giocata, una palla per De Feo, una bellissima percussione di Cecchini con tiro a lato, un colpo di testa debole di Fanucchi sul finire e poco altro.

Il Renate si dimostra squadra di categoria, arcigna e ai rossoneri non riesce il bis interno che avrebbe permesso, in caso di vittoria, l’aggancio al sesto posto ai ragazzi di mister Galderisi. Ma la Lucchese c’è. I rossoneri possono tranquillamente inserirsi in quel gruppetto di squadre che definisco di “fascia 2”; non da primissimi posti, potenzialmente e praticamente inferiori ad Alessandria, Cremonese e Arezzo, i rossoneri possono giocarsi gli altri posti play off con squadre come Livorno, Piacenza, Viterbese, Renate, ecc. cercando ovviamente di posizionarsi più in alto possibile. Oggi si è sentita l’assenza di Bruccini, perché il centrocampista stava crescendo di partita in partita e la sua gara è sempre fatta di quantità e di qualità.

Società permettendo, fra poco più di un mese ci sarebbe la riapertura del calcio mercato; Obbedio potrebbe scremare questa rosa di elementi totalmente inutili alla causa (Ashong, Ballardini) e cercare una sistemazione ad altri elementi che non stanno trovando spazio e/o che comunque non hanno reso per quello che ci aspettavamo. Queste operazioni potrebbero alleggerire economicamente la stagione in corso e parallelamente permettere l’inserimento di un paio di pezzi di categoria per innalzare ancora di più l’asticella. A questa squadra manca poco, si vede, ma qualcosa manca….soprattutto per vincere gare come quella odierna o come quella di Piacenza di due settimane fa.

Tornando a bomba, un sei come voto di squadra, con Cecchini, Nolè e Merlonghi che meritano qualcosa in più. Alle porte la trasferta di Roma contro la Racing; imperativo riprenderci i due punti di oggi!

Nel momento in cui scrivo, mi arriva la notizia dell’approvazione del bilancio da parte dell’assemblea dei soci (con l’astensione di Lucca United) e ripianamento delle perdite fissato per il 13 dicembre prossimo. Un piccolo passo è stato fatto, ma serve chiarezza una volta per tutte. Se la maggioranza è stanca, non può o non vuole più investire nella Lucchese (cosa per altro legittima) deve dirlo a chiare lettere, senza nascondersi, senza timori, lasciando da parte orgoglio e quant’altro. Le voci che circolano non sono belle, le penalizzazioni ancora meno.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469