il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - PISTOIESE 2-0

La Lucchese gioca una bella gara, stende la Pistoiese con un classico 2-0, si mette alle spalle la pessima prestazione contro la Racing Roma e dimostra di non farsi distrarre troppo dalle vicende societarie.

Il gol di Forte dopo appena tre minuti di gioco, indirizza la gara; la Pistoiese non trova sbocchi, si innervosisce e mette la partita sul piano fisico. Alla fine non si conterà nemmeno un tiro in porta degli orange (se si esclude una traversa di Guglielmotti su un cross sbagliato) con Rovini che ha calciato diverse volte, anche da buona posizione, senza mai centrare i legni della porta difesa dall'attento Nobile.

La gara si fa apprezzare sotto il profilo fisico e ne fanno le spese De Feo e Piccoli entrambi espulsi (32'), ma non ci sono molte occasioni. La partita si incattivisce e l'arbitro De Remigis di Teramo perde la bussola.

Diverse azioni di attacco, da una parte e dall'altra, si perdono negli ultimi venti metri e bisogna aspettare il 47' per vedere un'altra occasione; Cecchini sfiora il palo e l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi, dopo aver ammonito Nolè.

Ad inizio ripresa (10') l'eurogol di Terrani che parte dalla propria tre quarti, salta il diretto avversario, entra in area lateralmente, salta un paio di avversari e batte Feola facendo esplodere il Porta Elisa. La gara, vista anche la pochezza offensiva della Pistoiese, di fatto, termina qui (anche se manca quasi tutto il secondo tempo); gli arancioni ci provano, ma cozzano contro la perfetta disposizione difensiva rossonera dalla quale si eleva il gigante Dermaku, autore di una prestazione sontuosa.

I rossoneri lottano e corrono fino al 93' ed il pubblico si esalta scandendo gli "olè" ogni volta che i giocatori si passavano la palla. Menzione a parte per la Curva Ovest; gli appelli della tifoseria più calda non sono caduti nel vuoto e l’incitamento costante è stato veramente il dodicesimo uomo in campo! Il tutto senza scendere, almeno per il momento, in inutili quanto facili polemiche con la società, per il punto di penalizzazione e per la situazione poco felice della stessa. Bravi.

Alla fine è festa grande e i rossoneri escono tra gli applausi scroscianti. Un sei e mezzo come voto di squadra, con Dermaku, Nolè, Cecchini, Terrani e Forte che meritano un voto più alto.

A fine gara il Presidente Bacci, incalzato finalmente dalle domande dei cronisti, "regala" (almeno a parole...) un po' di tranquillità; la Lucchese non andrà in liquidazione: parola di Andrea Bacci. Le intenzioni sono buone e noi tifosi, maledettamente bruciati dalle precedenti esperienze, vogliamo crederci (sperarci...).

Il Presidente ha anche tranquillizzato sotto l'aspetto tecnico, dicendo che non saranno venduti i pezzi pregiati; sarebbe un peccato rompere il giocattolo, costruito abilmente dal bravo Obbedio, ma se certi tagli dovessero servire per risparmiare denaro e salvare la Luccheses.........ben vengano!

I playoff sarebbero importanti, ma dare un futuro solido e sereno a questa società, in un momento come questo, equivale a vincere la Champions!!

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469