il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - CREMONESE 1-0

Per favore non svegliateci, stiamo sognando……

Un’altra strepitosa vittoria della Lucchese, che batte nettamente la seconda in classifica (la Cremonese) e se ne infischia anche di quei dementi della Lega, che propinano tre gare in sei giorni (ai rossoneri) con poco più di quarantotto ore per preparare la sfida successiva. Ma i numeri dicono anche che i rossoneri conquistano la terza vittoria consecutiva, hanno la seconda difesa del campionato (da Pontedera in poi, hanno subito soltanto sei gol in undici gare), hanno il quarto miglior attacco e dopo il cambio di marcia (e di modulo….) la Lucchese sarebbe seconda in classifica, dietro alla corazzata Alessandria che, è bene ricordarlo, ha un budget cinque-sei volte superiore a quello dei rossoneri.

La gara è sempre stata in mano alla squadra di Galderisi; due difese fortissime non hanno permesso tante occasioni da rete, ma la manovra rossonera è un susseguirsi di continui cambi di campo, con azioni ben congeniate, tecnicamente da altra categoria ed il buon pubblico si diverte. I rossoneri ci provano con Fanucchi e Bruccini, entrambi tra i migliori in campo, con tiri da fuori, ma i bolidi sono centrali e Ravaglia respinge non senza preoccupazioni. La palla gol più ghiotta capita sui piedi di Terrani (24’), ma un rimpallo fa prendere uno strano giro alla sfera e l’esterno non trova l’impatto vincente a pochi metri dalla porta.

La Cremonese? Squadra di rango, ci mancherebbe e la classifica parla chiaro, ma contro questa Lucchese può solo difendersi e provare qualche timida uscita, non impensierendo mai Nobile. La gara è bella, ma soltanto per merito della Galderisi Band; forse gli ospiti si aspettavano un avversario “sulle gambe” per aver vinto una gara durissima appena sessantaquattro ore prima, ma i rossoneri sono in una condizione psico-fisica straripante.

Al 44’ l’episodio che cambia la gara; Forte viene steso da un avversario e l’arbitro, Guccini di Albano Laziale, indica il dischetto. Proteste a non finire da parte dei grigiorossi, ma l’arbitro dimostra personalità e, dopo qualche minuto convince tutti… Forte va sul dischetto e calcia (male), Ravaglia ribatte e lo stesso centravanti rossonero ribadisce in rete. Esplode il Porta Elisa ed esplodono i nervi di Moro; forse credendo di ottenere qualcosa, dal lato della sua grande esperienza, battibecca in continuazione con l’arbitro che, alla fine, gli sventola il cartellino rosso. Lucchese in vantaggio di un gol e di un uomo.

Nella ripresa i rossoneri partono forte e legittimano il vantaggio con occasioni per Forte, almeno un paio, con Cecchini (steso in area al momento del tiro…) e con Bruccini il cui tiro a botta sicura, dopo una leziosità di Fanucchi, esce largo. Pochi minuti prima, nell’unico tiro indirizzato verso la porta, gli ospiti colpiscono un palo clamoroso con Scarsella. Terrani è devastante (strano….) e tutte le volte che la Lucchese batte un calcio d’angolo con il solito schema, è una potenziale occasione da rete dal momento che, pur conoscendolo, non lo prendono mai.

Ogni volta che i rossoneri rientrano in possesso del pallone, cercano di sfiancare gli avversari (in dieci) facendoli correre spesso a vuoto e qui salgono in cattedra Fanucchi, Mingazzini, Bruccini, con lo scatenato Cecchini che imperversa a sinistra. Nonostante i tentativi degli ospiti (alias, lanci lunghi dalle retrovie alla “speriamo in bene”...) ben rintuzzati da una difesa impenetrabile, la gara è in mano ai fantastici ragazzi di Galderisi e si chiude con la meritata vittoria. Il mister è stato bravo a ruotare due-tre uomini in vista del tour de force e tutti hanno risposto presente!! Segno di una buona rosa, ben costruita da Antonio Obbedio.

Un sette come voto di squadra con Dermaku, Capuano, Cecchini, Mingazzini, Bruccini Fanucchi e Terrani che meritano mezzo punto in più.

Andrea Bacci continua a metterci la faccia e questo è senz’altro positivo; ha ribadito che la Lucchese andrà avanti, che non ci sarà nessuna svendita al mercato di gennaio e che, emozionandosi, non credeva di diventare più tifoso, di tanti altri, della Lucchese.

Prima del 13 di Dicembre, c’è da confermare il famoso detto…..”non c’è due senza tre...e il quattro vien da se….”.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469