il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - SIENA 3-2

Una bella Lucchese fa suo il derby con il Siena e si stabilizza al decimo posto, distanziando di tre lunghezze la Pro Piacenza (ma ai lombardi servirebbe recuperare quattro punti, in virtù degli scontri diretti a favore dei rossoneri) sconfitto in casa dal Como.

La gara è stata piacevole fin dalle primissime battute, prova ne sia che all' 8' il risultato era già di 1-1, per i gol di De Feo (tiro deviato che spiazza il portiere) e di Ciurria che approfitta di una difesa lucchese da rivedere.

Le due squadre si affrontano a viso aperto e ad entrambe servono punti, seppur per motivazioni diverse.

La Lucchese gioca palla a terra, mentre i bianconeri vanno alla continua ricerca di Marotta che sarà l'uomo più pericoloso degli ospiti; al 30' un tiro al volo dell'ex viene tolto dall'incrocio dei pali da Nobile. Al 35' Dermaku sfiora il gol su azione da calcio d'angolo.

Il bravo arbitro, sig. Pagliardini di Arezzo, pur non ammonendo nessuno (e qualche fallo sarebbe da giallo....) tiene benissimo in pugno la partita.

Anche nella ripresa al minuto 8' ci sono da segnalare due gol, ma stavolta li segna entrambi la Lucchese; al 3' ancora De Feo gira in rete un bell'assist di Gargiulo dopo una bella giocata sulla sinistra e al 7' Freddi commette un fallaccio rifilando una gomitata in pieno viso all'inarrestabile Fanucchi. Rigore ed espulsione ineccepibili! Bette benissimo Merlonghi e porta i rossoneri sul 3-1.

I ragazzi di Lopez, forti del doppio vantaggio e del vantaggio di un uomo, pensano di poter gestire.......e sbagliano.

Marotta viene "beccato" dal suo ex pubblico e la cosa da nuova carica al bomber; infatti al 16' accorcia le distanze, complice ancora una difesa insufficiente e zittisce il pubblico della gradinata.

I rossoneri si concedono qualche minuto di "ferie" e rischiano subendo l'orgoglioso ritorno dei senesi.

Fortunatamente la pausa dura poco e Nolè e compagni riprendono a giocare e a creare ancora occasioni; Merlonghi su punizione (con la celebre "maledetta") e soprattutto con Fanucchi (semplicemente strepitoso anche stasera) potrebbero chiudere il match, ma il colpo di testa da sotto misura del "10 rossonero" finisce clamorosamente alto.

Il buon pubblico presente incita la squadra e gli ultimi minuti sono vissuti con ritrovato pathos. Al triplice fischio applausi per una Lucchese ritrovata (con Lopez in perfetta media inglese, con due vittorie interne e due pari esterni).

Un sei e mezzo come voto di squadra, con voti più alti per Nolè, Mingazzini e Bruccini; la palma del migliore in campo se la contendono De Feo e Fanucchi, determinanti entrambi. Insufficiente la difesa in blocco, più che sufficiente Nobile, incolpevole sui gol e autore di interventi determinanti.

Dentro l'uovo una pimpante Lucchese, nonostante infortuni vari; alla ripresa la proibitiva trasferta a Cremona contro la neo capolista. Una difficile prova per una squadra che sta tornando sui livelli della scorsa stagione, sempre sotto la guida Lopez.

Colgo l'occasione per augurare Buona Pasqua a tutti i tifosi rossoneri.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469