il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - CARRARESE 3-2

Partita scoppiettante questa sera al Porta Elisa!

Incredibile e anche divertente; magari un po' meno divertente se si era tifosi delle due squadre in campo….. Si, perché una quindicina di palle gol si vedono soltanto se le due formazioni possiedono “fenomeni” davanti, oppure difese inguardabili. Vince l’opzione “due”.

Nel primo tempo è la Lucchese che regala due reti alla Carrarese su due calci piazzati; tutti fermi a guardare e gol di Andrei (10’) e Tavano (20’), che in dieci minuti spostano gli equilibri della gara.

I marmiferi di Silvio Baldini, si sa, sono una compagine che attacca e segna tanto, ma dietro “difendono” in maniera allegra e De Vena (24’) avrebbe la più comoda palla per riaprire la partita, ma solissimo davanti a Lagomarsini e con la palla sul piede preferito (il sinistro) lascia partire un’incomprensibile esterno che va a cinque metri dal palo!

Arrigoni, capocannoniere rossonero, riapre la partita direttamente da calcio d’angolo (30’) e dopo tre minuti Coralli centra in pieno la traversa della porta lucchese.

Da “Oggi le Comiche” la punizione battuta dai rossoneri, al 40’, dalla tre quarti d’attacco; in tre sul pallone, il primo finta, il secondo finta, Arrigoni crossa a cinque metri sulla testa di un avversario….contropiede micidiale e Albertoni salva il terzo gol su Vassallo. Incredibile!!

Il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio 2-1, con la Lucchese fortunata ad andare al riposo con un passivo minimo da recuperare.

I ragazzi di Lopez partono bene e creano subito i presupposti per il gol; facile entrare nella retroguardia dei carrarini. Al 3’ Baroni manca l’impatto col pallone a due metri dalla porta, al 5’ Cecchini colpisce male ad un metro dalla porta e la palla sorvola incredibilmente la traversa.

Al 9’ la Lucchese pareggia; azione sulla sinistra e bel cross di Cecchini per l’accorrente Arrigoni che piazza in rete di precisione (ottimi i tempi di inserimento del furetto rossonero) realizzando la sua doppietta.

Ora il porta Elisa è una bolgia e gli oltre settecento tifosi ospiti ammutoliti. Già….settecento carrarini al seguito, non li ricordo; a dire il vero, non ricordo nemmeno settecento carrarini allo “stadio” dei Marmi….boh??!! Nell’ultimo Carrarese – Lucchese, ricordo ventidue ultras in gradinata e dodici in curva. Avranno figliato……

Un minuto dopo rischia di venire giù il Porta Elisa; bella azione sulla destra Arrigoni-Merlonghi e cross perfetto per Fanucchi che stacca e indirizza nell’angolo, con Lagomarsini che fa il fenomeno e devia in angolo.

All’11’ viene annullata una rete a Baroni per fuorigioco, ma il gol è nell’aria.

Passano quattro minuti e stavolta lo stadio viene giù davvero. Fanucchi, servito dentro l’area, si inventa un numero che resterà nella mente dei tifosi e nelle immagini televisive da far vedere alle scuole calcio; ricevuta palla, spalle alla porta, fa il “sombrero” all’aversario e di controbalzo spedisce al sette. Un gol bellissimo, cercato, voluto, inventato da un giocatore VERO. Peccato che di Fanucchi ce ne sia uno soltanto…..

Ora la Lucchese è straripante e ogni volta che passa la metà campo sono dolori per l’imbarazzante fase difensiva della Carrarese. Del Sante avrebbe la palla buona ma tenta un inopportuno “cucchiaio”, gli viene una “forchetta” e un conseguente passaggio al portiere.

Fanucchi (e chi se no?) corre e lotta come un leone, ci mette l’anima e anche qualcosa in più e all’81’ ha ancora la forza per andare via di potenza sulla destra, sverniciare il diretto avversario e mettere Bortolussi solo davanti al portiere, ma l’attaccante rossonero perde il tempo e Lagomarsini gli sradica la sfera dai piedi.

Standing Ovation per Jacopo Fanucchi e negli ultimi minuti non succede più niente.

Un sei e mezzo come voto di squadra; buone le prove di Merlonghi e di Arrigoni, dieci a Fanucchi e non soltanto per il gol. Il tre quartista rossonero è in una forma strepitosa, guadagna una quantità industriale di punizioni, prende un sacco di botte, lotta, combatte, è l’unico che picchia duro ed è l’unico in grado di impensierire le difese; chissà cosa sarebbe se la Lucchese avesse attaccanti all’altezza.

La Lucchese vince una gara che definire strana è un eufemismo e riscatta l’inguardabile gara di Grosseto, ma ci sono ancora diverse cose da aggiustare. La squadra prende troppi gol, da polli, a difesa schierata e su calci piazzati (con il Monza, a Pistoia, a Gavorrano e stasera), mentre l’attacco non segna nemmeno con le mani, eccezion fatta per Fanucchi e non si può sperare di trovare sempre “L’allegra Brigata” carrarina. Il capocannoniere è un centrocampista (Arrigoni) e i tre attaccanti De Vena, Del Sante e Bortolussi hanno segnato (insieme) gli stessi gol di Arrigoni.

Ok, il budget era quello e nessuno pretende la luna.

In attesa di sviluppi societari, guardiamo avanti fiduciosi.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469