il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - CUNEO 0-0

Quella che doveva essere la partita della svolta, si trasforma in una contestazione.

La notizia del giorno, ovvero la Lucchese che non subisce gol, viene controbilanciata da una delle prestazioni più incolori di questa sgangherata stagione.

Una Lucchese pessima, incapace di reagire ad un periodo veramente buio, dove non c'è più niente di quella squadra capace di stazionare, per quasi tutto il girone di andata, nella posizioni di medio-alta classifica. Un piangere.

Svogliata, slegata, intimorita, senza un briciolo di personalità, incapace di mettere alle corde il modesto Cuneo; tecnicamente scarsa, agonisticamente vicina allo zero assoluto. I rossoneri giocano con un ritmo e con una voglia, paragonabili ad un'inutile amichevole estiva e i tifosi, a fine gara, hanno sbottato.

Timidamente, nella prima frazione, i ragazzi di Lopez avrebbero anche avuto un paio di occasioni ma tutto nasce in maniera casuale, senza che la squadra riesca ad imbastire un'azione che possa definirsi tale.

Perfettamente inutile stare a commentare formazione, uomini, moduli; quando manca la prestazione, sotto forma di voglia e di cattiveria, tutto il resto è fuffa e non contano nemmeno le attenuanti (che ci sarebbero…) riguardanti la non perfetta condizione di almeno tre-quattro elementi.

Si dice che c'è paura della classifica.....ma questo non dovrebbe impedire di correre anzi, proprio perché si è in difficoltà, bisogna dare qualcosa in più ( e non in meno...).

Un cinque come voto di squadra, con Albertoni, Espeche, Arrigoni e Bortolussi che meritano la sufficienza.

La situazione è in ebollizione, inutile nasconderlo, nella settimana che porta dritti al derby "del foro", con i tifosi sul piede di guerra e non solo per i risultati negativi. La società (o meglio, ciò che è rimasto) non trova di meglio che polemizzare oggi con Gianfelice Facchetti, domani con NoiTv, poi con la città, poi con le Istituzioni, poi con il sito tuttoC.com.......e non riesce a dare a questa squadra, quello di cui avrebbe bisogno............mentre Gianni e Pinotto continuano, imperterriti, a seguire con una passione sviscerata, le sorti della Pantera.

Come si chiamerebbe la squadra dei lorsignori? Lucca? E in quale stadio giocherebbe? A Pontedera (così sono in tre....) o a Viareggio (non a norma)?

Il teatrino sul pagamento degli stipendi, è di una comicità unica, che non merita nemmeno di essere commentato.

È giunto il momento che il Comune giochi le sue carte e lo farà, si dice, entro fine mese; non c'è più tempo, non si può più aspettare.

Nella giornata dove è stato osservato un minuto di silenzio, in memoria di Egiziano Maestrelli, suona come una bestemmia parlare della società Lucchese di oggi.

Una cosa è certa: siamo ai titoli di coda, la pazienza sta esaurendo e questa società si sta giocando gli ultimi bonus di un'epoca che l'ha vista fare anche buone cose. Ma si sa......conta il futuro, più del passato, passando per il presente ed il futuro non può prescindere da un cambio societario, possibilmente imminente A PERSONE GRADITE.

Lucca calcistica ha bisogno di una società vera, forte, del territorio, appassionata e competente. Quella di adesso, è soltanto del territorio e appassionata in due-tre elementi. Troppo poco.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469