il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - AREZZO 0-1

Inizia male il cammino dei rossoneri nella stagione 2018/2019, ma prima di scendere nei dettagli della gara, permettetemi due doverosi ringraziamenti.

Il primo, va al "Fenomeno" e alla sua allegra brigata, ringraziandolo per un campionato tutto in salita con una penalizzazione ancora da quantizzare. Il secondo, ad un altro fenomeno che, in un calcio molto vicino ai titoli di coda, si permette di inventare regole e tiene in ostaggio due campionati (serie B e serie C).

La Lucchese, tutta da scoprire, parte bene; nella prima frazione costruisce almeno tre clamorose palle gol, ma la scarsa vena degli attaccanti (clamoroso l'errore di Jovanovic) e un paio di buoni interventi di Pelagotti, permettono all'Arezzo di andare al riposo sullo 0-0.

I rossoneri si schierano inizialmente con un 4-3-3 e mettono in campo quella che, al momento, sembra la formazione migliore. La ripresa porta a galla quelle che, inevitabilmente, possono essere le difficoltà di una squadra apparsa interessante, ma troppo giovane; un calo fisico e mentale inspiegabile (se non con la giovane età...) concede campo agli ospiti che, naturalmente, ne approfittano. E cominciano i dolori.

Favarin prova a cambiare qualcosa inserendo contemporaneamente: Sorrentino (impalpabile) al posto di Jovanovic (un armadio ancora troppo legnoso), Palumbo al posto di uno spento De Feo (ancora molto indietro nella condizione), Bernardini al posto di un buon Strechie (ottimo nel primo tempo), ma la Lucchese è in balìa degli amaranto aretini.

Il gol segnato all'85' è la conseguenza di una ripresa giocata in apnea.

Il campionato-farsa è alla prima giornata e ancora non sappiamo quante e quali squadre vi parteciperanno; il cammino dei rossoneri sarà, grazie al "Fenomeno" e alla sua band, in salita e la stagione sarà di estrema sofferenza, dopo un'estate condita da ridicoli personaggi (quasi tutti burattini). Quindi, calma e gesso.

La società, Obbedio e mister Favarin sanno benissimo che questa squadra ha bisogno di esperienza e di personalità.

Un cinque e mezzo come voto di squadra, con Falcone, Favale, Gabbia e Strechie che meritano una sufficienza piena. In attesa di rinforzi, aspettando momenti migliori.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469