il primo sito non ufficiale dedicato alla Lucchese

LUCCHESE - BISCEGLIE 1-0 (ANDATA FINALE PLAY OUT)

Buona la prima!!

La Lucchese si aggiudica di misura (1-0) il match di andata della finale play out e rimanda a sabato prossimo, 8 giugno, il proprio destino.

Di fronte a tremila spettatori, con una curva da serie B e finalmente un Porta Elisa tornato “catino” ribollente di tifo, i rossoneri giocano una gara intelligente; meno arrembanti del solito, ma solidi e cinici come sempre.

Il Bisceglie mostra tutti i limiti che l’hanno accompagnato per l’intera stagione; attacco sterile e difesa poco attenta, ma impostano la gara sulla corsa e, si sapeva, sulla fisicità.

Ne esce un incontro poco spettacolare (ma le finali sono tutte così, basta aver visto quella di Europa e Champions League…..) con le due squadre che sbagliano tantissimo, anche le cose più semplici.

Il primo tempo, dopo una buona partenza della Lucchese, si riequilibra e gli ospiti creano un paio di pericoli; un tiro dell’ex Pisa Cuppone deviato da Falcone e un paio di incursioni del colored Bangu (subentrato proprio a Cuppone) confermano il giusto pari con il quale si va al riposo.

Bortolussi & C. devono provare a fare qualcosa in più in fase offensiva.

Infatti ad inizio ripresa Sorrentino si butta centralmente su un lancio millimetrico di Lombrado, stoppa magistralmente e dopo aver provato a servire Zanini sulla corsa si ritrova la palla tra i piedi che scaraventa in fondo alla rete. Esplode letteralmente il Porta Elisa e il buon Lorenzo si fa tutto il campo a corsa per andare ad esultare sotto la curva, passando per la gradinata.

Gli ospiti subiscono il colpo e dopo pochi minuti Bortolussi impegna il portiere ospite dopo una lunga galoppata in contropiede. Il Bisceglie è alle corde e una punizione con il conta giri di Lombardo incoccia il palo basso della porta difesa da Vassallo. Ora la gara sembra in mano dei ragazzi di Favarin/Langella ma il primo vero caldo si fa sentire e le energie in campo, da una parte e dall’altra, cominciano a venir meno.

Gli ospiti ci provano con un paio di tiri dalla distanza, ma Falcone è attento.

Finiscono i primi 90’ di gioco, con la Lucchese in vantaggio e si va in Puglia con due risultati su tre a disposizione. I numeri sembrano dare una grossa mano alla straordinaria Band Rossonera; infatti, mentre la Lucchese (fuori casa) non ha segnato almeno un gol in otto gare (compresa la semifinale con il Cuneo) ma ha perso soltanto in quattro e di misura per 1-0, il Bisceglie non ha subito gol (in casa) soltanto in cinque gare (compresa la semifinale contro la Paganese) e ha vinto soltanto tre volte e di misura per 1-0. Per carità, in questo tipo di partite i valori si azzerano e contano altri aspetti oltre a quello tecnico, ma i numeri sono altrettanto inconfutabili.

Un sei più come voto di squadra con voti più alti per Falcone (sicuro e attento) Lombardo, Martinelli, De Vito e Sorrentino.

Tra una settimana la partita delle partite, la gara che potrebbe dare il giusto premio a tutti NOI: squadra, staff, collaboratori rimasti, tifosi.

Capitolo societario. In questi giorni si rincorrono le voci più disparate ma, poiché appunto “voci”, non è il caso di prestare troppa attenzione. Sicuramente manca pochissimo all’epilogo, che esso sia positivo o negativo; raggiunta o meno la salvezza sul campo, a breve, sapremo tutto sul futuro della Pantera.

Mentre le audizioni in Procura continuano senza sosta e coinvolgono più persone, aspettiamo fiduciosi.

L’estate sarà calda, scaliamo l’ultima montagna (o spiaggia, poiché Bisceglie è sul mare…..) e rendiamola bollente; poi ci sarà tutto il tempo per festeggiare, ringraziare e rendere il giustissimo tributo a questo gruppo di UOMINI che resterà, malgrado “voi”, negli annali di questo “UNICO IMMENSO AMORE”.

Forza ragazzi!!!

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469