LIGORNA - LUCCHESE 0-0

Esce un pari da sbadigli al Campo Sportivo di Ligorna, contro i liguri degli ex Pondaco e Chiarabini.

La Lucchese non subisce gol, per la prima volta in trasferta ma evidenzia, se ancora ce ne fosse bisogno, la cronica difficoltà a mettere le punte in condizioni di segnare.

Ai rossoneri servirebbe una vittoria per dar seguito al successo di misura sul Savona di sette giorni fa e per risalire la classifica che, ad oggi, vede ben dodici squadre davanti a Nolè e compagni e il Savona stesso, appaiato in classifica, con una gara meno.

Mister Monaco le prova tutte, attacco ad una punta e tre trequartisti (assolutamente da abbandonare), attacco a tre punte, attacco a due punte di peso, ma la musica non cambia; agli attaccanti non arrivano palloni giocabili, gli esterni non pungono, i centrocampisti non si inseriscono e la risultante è sempre, più o meno, la stessa. Anche oggi, sul nuovo sintetico ligure, le occasioni si contano su due dita di una mano, così come domenica scorsa con il Savona, mentre Colletta risulta ancora una volta uno dei migliori in campo.

La classifica resta brutta in una stagione che, salvo drastici interventi sul mercato invernale, sarà di transizione e comunque con un obbiettivo stagionale di minima (salvezza). I tifosi continuano a mugugnare ma quest’anno è così, prendere o lasciare, con il rischio (ma non potrebbe essere diversamente...) di disperdere ulteriormente il pubblico rossonero.

Mister Monaco cambia ancora una volta formazione e modulo; un 4-4-2 o 4-2-4 dove trovano spazio Papini, Fazzi, Panati e Bitep, in luogo dei sacrificati Pardini, Remorini, Vignali e Gueye; la musica, dicevamo, non cambia e il noioso 0-0 non si schioderà.

Un sei meno come voto di squadra, con voti alti per Cruciani, i centrali difensivi e il portiere; tutti dati che stanno a significare che i rossoneri non hanno fatto una gara d’attacco…..

E’ vero che la Lucchese non subisce reti da due gare, com’è altrettanto vero che i rossoneri sono andati in gol soltanto due volte (una su rigore) nelle ultime quattro giornate e quattro volte, su azione, in otto gare di campionato. Tutti numeri (negativi) che non servono per fare polemica, ma vanno letti nell’ottica di migliorare la squadra o durante il mercato invernale o direttamente il prossimo anno, che dovrà vedere i rossoneri assoluti protagonisti.

Giulio Castagnoli

Club Cuore Rossonero A.S.D. - Via Romana, 74-76 54012 Capannori (LU) - C.F 92038650468 P.IVA 02099850469